LENTE PUBBLICA- Green Pass suoi luoghi di lavoro: ecco le novità in arrivo

FONTE lentepubblica.it

Green Pass suoi luoghi di lavoro: ecco le novità in arrivo nelle schede di approfondimento di ALI Autonomie.

Un decreto unico per estendere l’obbligo di Green Pass dal 15 ottobre sia ai lavoratori pubblici che  privati è stato approvato dal Consiglio dei ministri, subito dopo la riunione della cabina di regia.

Continua dunque il percorso a tappe per l’ estensione della certificazione verde:

  • Il 6 agosto è stato previsto l’obbligo di Green pass per entrare in zona bianca e gialla in ristoranti e piscine al chiuso, musei, teatri, cinema palestre, sale giochi, fiere, partecipare a spettacoli dal vivo, concorsi, sagre. Dal primo settembre obbligo Green Pass anche per il personale scolastico e per viaggiare sui treni a lunga percorrenza, sulle navi e in aereo anche nelle tratte nazionali.
  • Il 9 settembre è stato adottato un altro decreto che ha previsto l’obbligo del Green Pass per  scuola e Università e per personale Rsa dal 10 ottobre.
  • Con il decreto del 16 settembre è prevista l’ estensione dell’obbligo del Green Pass nei luoghi di lavoro pubblici e privati, per cui da metà di ottobre bisognerà essere vaccinati, aver fatto un tampone o essere guariti dal Covid, per entrare in uffici pubblici e privati.

Ma scopriamo nel dettaglio quali sono le novità in arrivo proprio su questa ultima casistica.

Green Pass suoi luoghi di lavoro: ecco le novità in arrivo

In primo luogo dal 15 ottobre al 31 dicembre 2021 il Green pass risulta obbligatorio per l’accesso a tutti i luoghi di lavoro pubblici e privati, anche per i lavoratori esterni all’amministrazione o all’azienda e per i volontari.

Poi l’obbligo di green pass non si applica ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute.

Tamponi a costo ridotto o in alcuni casi gratuito

Proroga fino al 31 dicembre dell’applicazione di prezzi calmierati per i tamponi e obbligo per le farmacie di praticare prezzi calmierati.

Il costo fino al 31 dicembre sarà di 8 euro per i minorenni, 15 euro per i maggiorenni.

Infine tamponi gratis per i cittadini con disabilità o in condizione di  fragilità che non possono effettuare la vaccinazione a causa  di patologie certificate, e per i soggetti esenti dalla campagna  vaccinale sulla base di idonea certificazione medica.

Quali sanzioni?

Il dipendente della Pa che risulta privo di Green pass è considerato assente ingiustificato e a decorrere dal quinto giorno di assenza è  sospeso dal rapporto di lavoro fino a quando non si mette in regola  con la certificazione.

Nel privato invece il lavoratore è sospeso dalla prestazione lavorativa, fin dal primo giorno di mancata esibizione del Green pass.

In entrambi i casi si ha diritto alla conservazione del posto di lavoro.

Nei casi di assenza ingiustificata e di sospensione non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento.

Le schede di approfondimento ALI

questo link potete consultare le schede di approfondimento