Lo spazio di un laboratorio esperenziale

Ideare, concepire, pensare forme di sperimentazione legate all’intercultura, che sposino i bisogni dei cittadini con background migratorio, ma anche la necessità di conoscenza diffusa dell’intero corpo sociale, è ormai una urgenza…

Con questo blog segnaliamo la necessità di individuare e proporre azioni sociali che possano definire, all’interno del concetto aperto di “comunicazione pubblica”, percorsi empirici che integrino erogazione di servizi e informazioni, in quanto conoscenza, intesa secondo l’esposizione dalla novecentesca Teoria del medium…

Una nuova visione questa frutto di una serie di esperienze sul campo, maturate nell’ambito della mediazione interculturale, del giornalismo di comunità, e della comunicazione istituzionale.

In tal senso, consideriamo conoscenza pubblica tanto le modalità di erogazione dei servizi e le leggi dedicate, quanto la conoscenza dei valori culturali delle comunità nazionali, presenti sul territorio e le motivazioni che hanno indotto le persone a lasciare le loro case, i loro paesi…

Questo perché il valore della conoscenza non può prescindere da qualsivoglia forma di erogazione di un servizio pubblico, in special modo se si tratta di un tema controverso come l’inclusione dei cittadini con background migratorio.

Per tali ragioni, in questo blog, verranno proposte informazioni, sulle tematiche dell’intercultura, estrapolate da siti istituzionali o informativi, che faranno da gioco degli specchi con le riflessioni degli editoriali sui temi delle frontiere sociali dentro le aree urbane, prendendo come focus di riferimento la città di Bologna.