ANCI – Manifesto della comunicazione istituzionale interculturale

Per gli enti e i comunicatori pubblici

FONTE ANCI EMILIA ROMAGNA

Con il 12% di cittadini di origine straniera residenti sul proprio territorio, la Regione Emilia-Romagna si colloca al primo posto tra le regioni italiane per incidenza di stranieri sul totale della popolazione complessiva. Tale dato conferma una volta di più la necessità per le pubbliche amministrazioni di continuare a lavorare per promuovere una società più equa e inclusiva.

Nell’ambito del Progetto FAMI CASPER II, Regione Emilia-Romagna e ANCI Emilia-Romagna hanno realizzato un  percorso formativo sulla Comunicazione Istituzionale Interculturale  nella convinzione che la comunicazione pubblica interculturale abbia un ruolo strategico per promuovere pratiche di informazione, ascolto, confronto e partecipazione fra le istituzioni e la cittadinanza di origine straniera.

Nel corso delle attività, i partecipanti al corso, con il supporto di un gruppo di esperti, hanno elaborato un Manifesto , che trovate in allegato, e che ci auguriamo possa sostenere la progettazione comunicativa degli Enti pubblici in una ottica interculturale.

Le amministrazioni che volessero sostenerlo possono compilare questo formManifesto comunicazione istituzionale interculturale (386kB – PDF)Manifesto in versione testo estesa (205kB – PDF)

Hanno aderito al manifesto (in aggiornamento):

  • Comune di Castel Maggiore (BO)
  • Comune Castelnuovo Rangone (MO)
  • Comune di Formigine (MO)
  • Comune di Castenaso (BO)
  • Comune di Parma
  • Comune di Poggio Torriana (RN)
  • Comune di Prignano sulla Secchia (MO)
  • Comune di Minerbio (BO)